La redazione

 

Toni Federico. Coordinatore della redazione. Coordinatore del Comitato scientifico della Fondazione Sviluppo sostenibile. Presidente dell'ISSI Onlus dal giugno 2006.  Direttore Generale della Fondazione METES della FLAI CGIL dal Novembre 2005. Fino al 2003 membro della Direzione del Dipartimento Ambiente ENEA.  Direttore del Progetto “Sviluppo sostenibile Enea/Ministero dell’Ambiente,  Coordinatore ed autore della “Strategia di Azione Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile” del Ministero dell’Ambiente, approvata dal CIPE nell’Agosto 2002.  Delegato per l’Italia al UN WSSD di Johannesburg del 2002 e membro della delegazione italiana alla Commissione Sviluppo Sostenibile della Nazioni Unite nel quinquennio 1997-2001. Dal 1997 membro della Commissione Scientifica della Legambiente. Dal 1980 consulente della FUB, Fondazione Ugo Bordoni, per la statistica matematica, la linguistica computazionale e l’intelligenza artificiale. Laureato in Ingegneria dei Sistemi nel 1967. Alcune pubblicazioni: con Edo Ronchi; 2013, "Un Green New Deal per l'Italia", Edizioni Ambiente, Milano;2012, "Green Economy per uscire dalle due crisi", Edizioni Ambiente, Milano; 2007; “Lo sviluppo sostenibile in Italia e la crisi climatica";  Edizioni Ambiente , Milano. CNEL 2005; “Indicatori per lo sviluppo sostenibile in Italia”. Con  E. Ronchi e M. Caminiti; “Il protocollo di Kyoto in Italia”; Rapporto ISSI, 2003. Con Edo Ronchi;2002; “Un futuro sostenibile per l’Italia: Primo rapporto sullo sviluppo sostenibile in Italia”; dell’Istituto per lo Sviluppo Sostenibile Italia"; Editori Riuniti, Roma. Con E. Ronchi e F. Musmeci; “A system oriented integrated indicator for sustainable development in Italy”; Ecological Indicators; Elsevier; 37 (2002) 1–14. Challenges of a Changing Earth; “MIPS of the Italian Mobile Telephone Network”; Amsterdam  2001 e con F. Hinterberger; “Application of the MIPS Concept in Italy”; SERI, Vienna 2001. Con U. Colombo;1998; “Per un libro verde sullo sviluppo sostenibile”; ENEA . Con aa.vv.; 1994; “Dal Progetto alla VIA”; Franco Angeli; Milano

 

Andrea Barbabella. Laureato in  Scienze ambientali nel 2001 con una tesi sugli indici di natualità e antropizzazione, si occupa principalmente di metodi e strumenti di pianificazione e valutazione della sostenibilità. Partecipa alla elaborazione di strategie, linee guida, indicatori e altri strumenti di analisi e reporting operando a vari livelli, da nazionale a locale, e in diversi ambiti, dal pubblico al privato. E’ stato responsabile del Progetto indicatori dell’Istituto Sviluppo Sostenibile ISSI, che ha prodotto il primo indice di sviluppo sostenibile per l’Italia e una serie di pubblicazioni. Attualmente è responsabile delle attività di ricerca e monitoraggio per il Progetto CISA, sulla promozione di un distretto delle energie rinnovabili in Appennino, presidente dell’Associazione Culturale Nausicaa, che si occupa di comunicazione per la sostenibilità, membro della Associazione Italiana delle Scienze Ambientali e componente del Comitato Scientifico della Fondazione Sviluppo Sostenibile.

 

Claudio Cesaretti. Economista agrario.  E’ stato dirigente di ricerca presso  l’Istituto di Studi e Analisi Economiche (ISAE), membro del  Nucleo di Valutazione degli Investimenti Pubblici del Ministero del Bilancio e della Programmazione Economica, Presidente della Commissione Tecnico Scientifica (CTS) del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, membro della Commissione per la Valutazione degli Impatti Ambientali (VIA). Ha svolto attività didattica  presso le Università di Roma, Camerino e Venezia. E’ membro del Comitato Scientifico di Legambiente. Ha pubblicato: “Inquinamento e Agricoltura” (1971), “La programmazione in agricoltura: il Piano Agricolo Nazionale” (1985) e “La valutazione ex post dei progetti agricoli” in Valutare lo sviluppo (1991) per Franco Angeli, Milano; “La spesa dello Stato per l’ambiente” in Contabilità ambientale, Annali di Statistica, ISTAT (1996); “Strumenti economici dell’ecosviluppo” (1993) e “Le politiche per la riconversione ecocompatibile dell’agricoltura” in Ambiente Italia, Koinè ed., Roma; “Risorse e ambiente nel Mezzogiorno” in La Questione Agraria, Franco Angeli, Milano (2002). E' coautore del Dizionario dell’Ambiente, Utet, Torino (1995). Ha collaborato alla redazione della “Relazione sullo Stato dell’Ambiente” (1989, 1992) e del “Piano decennale per l’Ambiente” (1992) del Ministero dell’Ambiente.

 

Paolo degli Espinosa. Responsabile del Settore Tecnologie ambientali della Fondazione. Nato nel 1935 a Pieve Ligure (Genova). Laureato in Ingegneria navale, meccanica e nucleare. Esperienza impiantistica nella Marina Militare. Dal 1970 al 1996 è ricercatore all'ENEA con l'incarico di capo-progetto teleriscaldamento. Consigliere di amministrazione ENEA dal 1997 al 2001. Attualmente Vice Presidente dell'AIRU (Associazione Italiana Riscaldamento Urbano) e della Commissione Rifiuti di Brescia. Membro del Comitato Scientifico di Legambiente. Autore con altri di diversi volumi tra cui "I limiti dell'energia" (Garzanti) e "La società ecologica" (Franco Angeli).

 

Flavia Li Chiavi. A ottobre 2013 ha conseguito il Master SAFE in Gestione delle risorse energetiche elaborando un project work sui sistemi di accumulo diffuso dell’energia elettrica per l’integrazione delle fonti rinnovabili non programmabili in rete. Dal 2012 collabora con la redazione del Comitato Scientifico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. Nel 2012 ha svolto uno stage presso la direzione nazionale marketing di Legambiente. Laureata con lode in Scienze della comunicazione istituzionale e d’impresa presso l’Università degli studi di Palermo nel 2011, ha elaborato una tesi su “Il Green New Deal tra impresa, mercato, società e ambiente”, nell’ambito della quale ha svolto un tirocinio presso una E.S.Co. Da ottobre 2013 collabora con assoRinnovabili (già Aper) come supporto alle relazioni esterne e con RES4MED contribuendo alla gestione dei contenuti del Knowledge Management System del sito.